Categorie
Senza categoria

          Disney theory:tarzan

Vi ricordate  che in un articolo sulla logica dei cartoni animati ho commentato sul fatto che Tarzan benché viva nella giungla sia perfettamente depilato? Ma come fa, seriamente, ad essere privo di peli? Cioè non ne dovrebbe esserne completamente ricoperto?Può essere che Disney lo abbia fatto solo per l’estetica del personaggio, forse il disegnatore si è dimenticato di aggiungerli o forse c’è di piu. bCi sarebbe qualche teoria, come ad esempio: Tarzan poteva  usare piante spinose per radersi, oppure farsi aiutare da animali  dai denti appuntiti, ma sono teorie da buttare nel cestino. Prima di tutto Tarzan secondo tutte due le teorie dovrebbe avere qualche ferita, ma nel film non se ne vede  neanche una. Poi nel film si vede chiaramente che soffriva  perché non era per niente simile  alla famiglia di scimmie che lo aveva addottato. Radersi lo avrebbe reso ancora più diverso, meno male che abbiamo ancora un teoria ancora più complessa. A inizio film si vede chiaramente che la famiglia di Tarzan scappa da un incendio.  Forse quell’incendio gli ha bruciato tutti i peletti sul corpo e sul viso impedendoli  di crescere, è una teoria del tutto sensata, ma c’è solo un piccola domanda: i neonati ce li hanno i peletti?  E proprio un caso impossibile! Ho una teoria : potrebbe essere che se li è strappati per la disperazione: forse si era innamorato di una scimmia, ma quella l’ha allontanato subito perché era diverso; allora si è strappato tutti i peli per la disperazione. Lo so che sembra assurda ma.. che dico? Secondo me tarzan s’ innamorerebbe di una scimmia? E anche se fosse, si strapperebbe i capelli e non  la barba e i peli sul corpo? Sentite, facciamo una cosa, ditemi voi le vostre teorie su questa cosa e noi ci vediamo al prossimo articolo

Questo articolo è stato presentato dal

Categorie
Senza categoria

Un grande campus

Per qualche giorno sono stato in un campus estivo bellissimo in cui si impara  si fanno grande esperienze e chi vuole dato che è un campus può socializzare

Di solito è organizzato cosi la prima ora si imparano cose nuove tramite lezioni con tanto di lavagnetta poi si fa merenda e alla seconda ora si fanno grandi esperienza , abbiamo fatto archeologia botanica e astronomia , tuti giorni si imparavano cose diverse e facevamo cose diverse ad esempio primo giorno abbiamo scavato ,un gruppo era in cerca di antichi pezzi di ceramica e blocchi di carbone di c’era un  abitazione antica un altro gruppo doveva cercare ossa e crani finti nelle antiche tombe il mio gruppo era quello della abitazione abbiamo trovato pezzi di antiche ceramiche ,blocchi di carbone e qualche ceramica intera, dopo abbiamo pure aiutato l’alto gruppo io ho persino tirato fuori un (finto) bacino intero. Il giorno dopo  abbiamo dovuto ricomporre de vasi questo era molto difficile scavare era soltanto faticoso ma questo era faticoso e pure difficile, io mi mostravo molto abile nel ricomporre manici ma il resto era troppo difficile. Ho fatto un sacco di altre cose tra cui: fare un erbario(un erbario e un foglio in cui sono attaccate dei pezzi di pianta come ad esempio un ramoscello d’ulivo e accanto alla pianta c’è scritto un nome),fare un escursione (nella macchina mediterranea)  ,creare un fossile col gesso (se me lo chiedete tra i commenti vi faccio vedere come si fa in un articolo)  ,visto esperimenti con la luce (ovviamente prima abbiamo fatto una lezione a riguardo della luce) , riprodotto un antica masseria ( in piccolo e con roccia e malta) e abbiamo fatto dei razzi nel penultimo giorno gli abbiamo fatto patire nel penultimo giorno nel ultimo giorno abbiamo fatto una festa e li abbiamo mangiato tanto e ci sono detti addio

Il campus si svolge nel campo astronomico quando non è un campus estivo e un vero e un osservatorio proprio che riguarda l’astronomia se volete sapere di più o andarci qui c’è la pagina di Google maps: https://maps.google.com/?cid=10979408056360300536 guardatela pure e noi ci vediamo al prossimo articolo ciao

Questo articolo è stato presentato dal

Categorie
Senza categoria

La logica dei videogiochi

Sei cartoni non devono avere tutte  le leggi della fisica  i videogiochi non dovrebberono averne averne nessuna  ma guardando questo immagini vi chiederete “ma cosa?” , Oggi tortureremo  videogiochi belli e brutti perché si sa i videogiochi come i cartoni possono sforare  ma talmente  tanto la logica che Spongebob (il re della logica dei cartoni animati) a confronto sembra un documentario ma non perdiamoci in chiacchiere e iniziamo

   

Iniziamo torturando Mario il famoso idraulico italiano , 

questo baffuto e panciuto personaggio della Nintendo  è talmente famoso che se non lo conosci hai vissuto in un buncher, lui è in grado di sparare palle di ghiaccio e fuoco e avere altri poteri fantastici solo prendendo fiori stelle e funghi  ma perché non conquista il mondo? nooo lui è troppo impegnato a Salvare una principessa che sa solo farsi catturare da una tartaruga troppo cresciuta a proposito di Bowser, davvero è così stupido? ha la leva per distruggere il ponte su cui e adagiato proprio dietro le spalle non sarebbe un problema se :A non ci fossero piattaforme che vanno a destra e sinistra propio sopra di lui e B se la smettesse di saltare in continuazione e Peach non può   semplicemente scappare da Bowser o meglio ancora Evitare di farsi catturare? Deve sempre farsi salvare? E se Mario crepa? semplice aspetta per altri anni e anni e anche quando Bowser morirà di vecchiaia resterà ancora lì per l’eternità continuando a dire per tutto il tempo  “Mario aiutami”  e questo dimostrerebbe che Mario e compagnia bella sono rimbambiti

Ora passiamo a Pokémon un altro videogioco famossimo

E un gioco molto giocato soprattutto dai giovani e come darli torto a tutti piace prendersi cura del loro amato Pokémon e in in  rinchiuderlo in una sfera  facendolo combattere fino a svenire e sapete una cosa un Pokémon potrà pure essere fulminato tartassato può pure auto distruggersi ma svenira soltanto  e non se ne farà niente ma nel anime non sembra affatto cosi .oh e lo sapete quale il peggiore incubo dei giocatori che non hanno la mossa taglio un piccolo alberello cioè se sei ancora nella cacca in fatto di Pokémon è giustificabile ma se hai tutto tranne un Pokémon con la mossa taglio  mhhh , no davvero puoi infuocarlo fulminarlo noooooo devi usare per forza taglio ma che cavolo questo prova che gli allenatori Pokemon sono rimbambiti no non intendo i giocatori intendo proprio gli avatar

Ed ecco un altro videogioco famosissimo adatto per le persone creative Minecraft

E un gioco bellissimo che può stimolare la creatività (soprattutto se giochi in modalità creativa) ma anche  questo Gioco e strapieno di cavolate “tipo?” Ad esempio puoi cadere tipo da una navicella spaziale ma non ti farai
niente solo perché sei atteraton su un misero blocco d’acqua oh e volete quale la prima cosa che fanno due animali quando si innamorano mangiano  non dico altro

Ora andiamo a torturare Sonic sempre se lo raggiungiamo

Questo riccio blu della sega non è famoso come gli altri videogiochi che ho elencato ma in quanto logica dei videogiochi non scherza infatti se per sbaglio Sonic cade nella lava tranquilli perde solo qualche anelli ma se sta un minuto di troppo in Aqua boom morte istanea.. e se passiamo al suo arci nemico per trovare un po’ di logica rimarremo delusi perché Sonic può uccidere facilmente i nemici perché può saltarci sopra o attacare a  tutta velocità quindi perché eggman non li riempie di spuntoni da tutte le direzioni? I casi sono due o vuole fare vincere Sonic o quei robot non li ha costruiti lui

Adesso per finire passiamo al videogioco meno famoso che ho elencato cuphead

?s

Questo videogioco dalla grafica (è stato disegnato a mano in ogni particolare) e dalle musiche ( che sono diverse per ogni boos e per ogni livello run and gun) stupende è famoso perché è difficilissimo e si trova molta logica dei videogiochi nella storia sentite qua   siamo in un casino pieno lugubre pieno di gente che ha perso l’anima se perdiamo il diavolo prenderà la nostra mio fratello continua ad ammonirmi di non scommettere niente ma se scommetto un po’ cosa potrebbe succedere? questo e il ragionamento di cuphead e anche mungman invece di darli due sberle e portarlo via per le gambe sta li a dirli non farlo, e come ragiona il diavolo? Due tazze mi sono debitrici della loro anime vabbè mandiamole a raccogliere le anime dei miei debitori  che cosa può andare storto?   Un mucchio di cose e tutto questo dimostra che cuphead e compagnia bella sono rimbambiti

E siamo arrivati alla fine di questo articolo sperò che  vi sia piaciuto e che vi siate fatti una bella risata e noi ci vediamo al prossimo articolo

Questo articolo è stato presentato dal

Categorie
Senza categoria

La logica dei cartoni animati

I cartoni animati  non devono seguire per forza  tutte le leggi della fisica, ma guardando queste immagini vi verrà in mente solo :”perché?” poi “ah sì per la storia”. Quante volte la storia ostacola la logica? Prendiamo  come esempio i Puffi.

Uscirebbero  comodamente dalla gabbia, ma sai la storia, certe volte però non è la storia.

Non hanno le dita, allora come fanno a usare la bacchette? È un super potere delle superchicche che non ci è stato rivelato? Io non credo propio.
Mister Krab ascolta musica dagli occhi, a proposito dove sono le orecchie?

Parliamo di vestiti

Paperino sta tutto il giorno con la parte bassa scoperta, ma quando è completamente nudo indovinate cosa va a coprirsi?
Stanno tutta la puntata nudi e indovinate quando si vestono? Quando vanno al mare.

Non risparmio neppure i fumetti

Minni ha paura dei topi, ok, ma una piccola domanda. Tu e il tuo fidanzato cosa siete?

o i film della Disney

Tarzan vive nella giungla e di conseguenza non può radersi quindi mi spiegate come cavolo fa ad essere perfettamente rasato?
Il principe ha trovato Biancaneve  morta
stecchita e lui cosa fa? La bacia
“Non bisogna parlare con gli sconosciuti” questo lo sanno tutti ma, se sono belli perché no?
Davvero non esiste una donna in tutto il regno con la stessa taglia di piedi di Cenerentola? Che regno striminzito!

Per concludere…

Che belli gli speciali, ma una piccola domanda: stanno davvero festeggiando il Natale prima di Cristo?

E siamo arrivati alla fine di questo articolo. Spero che vi sia piaciuto e che  vi siate fatti una bella risata e al prossimo articolo

Questo articolo è stato presentato dal

Categorie
Senza categoria

     Temporale amico 

Chi ha paura del temporale  de temporali alzi la mano  chi non ne ha paura  lo considera fastidioso e noioso beh oggi io e e mio fratello abbiamo ignorato tutto questo e ci siamo infradiciati durante un temporale e ora  vi  racconterò tutto siete pronti  ok allora iniziamo

Stavo giocando in santa pace quando ho sentito bip bip   era  il suono che di solito suona quando c’è blackout infatti ho provato ad accendere la luce e niente  abbiamo aspettato e aspettato che la luce ritornasse ed è ritornata allora visto che tra i miei obbiettivi c’era la voce infradiciarci durante un temporale la mamma c’è la consentito perché dopotutto eravamo  e quindi siamo andati , mannaggia se non era un esperienza bellissima ci sentivamo bagnati  dalla  testa ai piedi siamo persino andati giù  perché li c’era un sacco di pioggia insomma la situazione era questa

Però tutte le cose belle  devono finire siamo tornati dentro ci siamo strizzati i vestiti

Questi Siamo noi due che ci strizziamo i vestiti

E ci siamo fatti la doccia , (spero solo di non mi beccarmi rafreddori😷😷😷) questa esperienza dimostra che tutte le paure vanno affrontate e che l’unica cosa di cui avere paura e la paura stessa(non prendete questo consiglio troppo alla lettera e cercate sempre di non fare imprese tipo stare sulla la va a piedi nudi😅😅😅) al prossimo articolo

Questo articolo è stato presentato dal

Categorie
Senza categoria

5° e 6°  giorno  gli ultimi due

Per problemi tecnici il penultimo e l’ultimo giorno di vacanza non ho potuto fare nessun articolo  beh vi racconterò ora degli ultimi due tenetevi forte iniziamo

5° giorno isole da prendere  con l’arco                   il 5° giorno siamo andati al medesima spiaggia di roccia the floor Is lava ma questa si affaccia sul isola di Dino un isola grande cosi, io e papà abbiamo provato a farne il giro con tanto di maschera ma siamo tornati indietro  subito dopo aver visto una medusa gigantesca la mia prima medusa tra due parentesi, una volta lasciata l’isola di Dino siamo andati a l’arco magno un mare  incorniciato da una grotta a forma d’arco arrivarci e stato praticamente I.M.P.O.S.S.I.B.I.L.E.  perché non solo c’era una scala da salire che mamma mia c’erano pure discese buchi e più ne ha pinne metta a un certo punto sono caduto e mi sono fatto due ferite e ammaccato il didietro.  Ma ce l’abbiamo fatta ad arrivare, la spiaggia era rocciosa ma non era the floor Is lava perché  era al interno di una grotta mi son tuffato l’acqua era piùp  fredda e meno salata degli altri mari o scoperto che  vicino ha un vulcano di sabbia scorreva una fonte di cui l’acqua era freddissima e bevibile lo ha assaggiata è non era salata per niente   dopo quel esperienza mio fratello mi ha detto offerto  di salire su un tronco insieme a lui poi quando sono andato da lui mi ha detto che ero troppo pesante e non ci potevo salire , sarò anche troppo pesante ma i  bambini “leggeri” come diceva lui non voleva salire quindi quando Leo(mio fratello) ha mollato la presa sono salito a cavalcioni sul tronco e galleggiava davvero mi faceva galleggiare sono rimasto così per un po’ finché non siamo tornati a casa 

6° giorno musei, pedali e murales.                            Il 6° giorno   siamo tornati a l’isola di Dino ma per percorerla col pedalò , il pedalò è una barca a pedali cioè che si muove pedalando, abbiamo fatto tutto il giro del isola e siamo scesi due volte una così l’altra perché eravamo in una grotta piena di pesci  era davvero una bella esperienza a un certo punto ho guidato io il pedalo (il pedalo lo guidavano mia madre e mio padre)  quando stavamo tornando a riva . Poi siamo andati a al museo di tortora una cittadina che ha visto molti ritrovamenti archeologici , è stato  molto interessante   gli oggetti antichi che mi piacevano di piu erano le piccole  coppe, infine siamo andati a diamante la città dei murales , guarda a mio parere più di una citta sembrava un mostra d’arte possedeva una grande varietà di murales , murales belli, murales brutti  e murales significativi insomma una mostra d’arte poi siamo andati in un ristoranti e tornati a casa per aspettare il tempo di fare valige

L’articolo finisce e la i racconti delle mie vacAnze finiscono qui spero che vi siano piaciute queste sono le foto della avventura in pedalo

E stavolta visto che è l’ultimo articolo delle vacanze  ecco le foto della nostra avventura nel fiume  vie ne ricordate ne ho parlato nel giorno 2

Tada vi piacciono e non ancora finita qui per chi se li è persi la lista degli articoli delle mie vacanze precedenti

  • 1°giorno l’arrivo in Basilicata
  • 2° giorno le due friselline
  • 3° e 4° la sabbia la statua e l’ossidiana

Eccoli qua vi basta cercarli su ricerca articoli del mio blog e noi ci vediamo al prossimo articolo

Questo articolo è stato presentato dal

Categorie
Senza categoria

3° e 4° giorno la sabbia ,la statua e l’ossidiana

Ieri abbiamo lasciato i fumi e tutto il resto  per andare  verso Maratea un altra località in Basilicata però è balneare il simbolo è una statua di Cristo che si può vedere da una citta, ci abbiamo messo 50 Min arrivare no a un albergo ma in una zona di case mobili e camper, il villaggio camping Maratea  s, quando siamo arrivati alla casa mobile il frigo era vuoto però siamo andati a magnarci una pasta alla carbonara o almeno io lo magnata gli altri hanno preso altre cose due minuti dopo siamo a andati in una spiaggia piena di rocce vicino al villaggio, era “the floor Is lava” proprio , poi siamo andati via dalla spiaggia ci siamo fatti la doccia e siamo usciti fuori a cenare e finito di cenare siamo tornati a casa e nanna.

Il giorno dopo appena svegli senza rumore per nn disturbarla siamo andati insieme alla mamma alla spiaggia vicino al villaggio, non c’era nessuno! quando papà si è svegliato abbiamo fatto colazione e siamo andati in una spiaggia di ossidiana avete capito bene ossidiana quel materiale in Minecraft che serve per fare portali,anche la spiaggia nera era abbastanza the floor Is lava e per terra c’erano pietre d’ossidiana me c’erano pure grotte d’ossidiana fatte appunto di ossidiana contanti di pasaggi segreti, le grotte erano bellissime e pure i loro interni lasciata la spiaggia d’ossidiana siamo andati a vedere in alto ma proprio in alto la statua di Cristo simbolo di magra a quella altezza si vedeva tutto in slow motion escluse le macchine ovviamente , c’era pure un binocolo che andava a monete ma si poteva vedere da lontano lo stesso 😎😎😎 , la cosa brutta e che c’era gente che aveva il coraggio di scarabocchiare sulla statua😲😲😲. Poi c’è
Ne siamo scesi e siamo tornati all’ appartamento na fare la doccia e ora eccomi qui al prossimo articolo oh mi ero dimenticato foto della giornata

Belle vero? Spero che questo articolo vi sia piaciuto e noi come già detto ci vediamo al prossimo racconto

Questo articolo è stato presentato dal

Categorie
Senza categoria

2° giorno le due friseline

Indovinate chi erano esatto io e mio fratello ma c’erano anche delle frisellone :la mia famiglia .no Non siamo andati al mare siamo andati a fare rafting nel fiume rafting e quando sta su un gommone a paggaiare su e giù abbiamo indossato scarpe tuta e casco per raggiungere il gommone abbiamo camminato trascinati dalla corrente del fiume a volte era bello farsi trasportare dalla corrente ma altre volte per niente ,l’istruttore ha dovuto prendermi 7 volte 😂😂😂 . Camminando e camminando abbbiamo raggiunto il gommone e abbiamo imparato come impugnare il tempo e manovrare la barca remate, rami e salti ci siamo divertiti poi è tutto finito e siamo andati al agriturismo per poi pranzare, riposarci e andare in nuovo posto si chiama parco della lavanda ed e pieno di lavande ,altre piante e alberi, e prodotti riguardanti essi ,li ho visto la mi prima ape dal vivo, e ho visto il laboratorio dove si svolgeva tutto… Purtroppo non era in funzione😅😅😅 a mia madre e piaciuto un botto e concordo con lei era un posto dai mille colori e profumi , il paesaggio era splendido con tanto di fiori e frutti abbiamo preso un sacco di pigne e gratis e delle piantine di lavanda a 15€ insomma e stato una grande e ricca giornata a mio parere qui abbiamo le fotografie della nostra avventura a parco delle lavande e ora ve le mostrero

Ecco qua noi ci vediamo al prossimo racconto ciao amici

Categorie
Senza categoria

1° giorno l’arrivo in Basilicata

Come ho detto nel articolo precedente, sono partito per una vacanza e ora vi dico ciò che non vi ho ancora detto, tenetevi pronti iniziamo: sono partito per un viaggio verso  la Basilicata. Ci abbiamo messo 4 ore, appena partiti, mi sono immerso nella lettura e subito dopo mi sono ritrovato colline, laghi e più ne ha più ne metta. Poi all’ improvviso una voce da dentro ‘HO FAMEEEE!’ Era il mio stomaco, meno male che avevamo i panini, ma non il luogo dove magnarli, allora siamo andati in una cittadina e ce li siamo magnati questi panini. Erano molto duri ,ma anche molto buoni . Poi siamo andati in un parco avventura  naturalistica. Posso dirvi la verità? Prima avevo una fifa temenda, ma poi ho iniziato ad abituarmi e ho iniziato ad andare sicuro

È così che andata, è stato molto divertente, la mia parte preferita era la parte finale una carrucola che andava a tutta velocità, era super entusiasmante. Una volta che ce ne siamo andati, ci siamo recati verso l’albergo, abbiamo visto la nostra stanza, abbiamo mollato le robe . Ora eccomi qua, non perdetevi il prossimo racconto e noi ci vediamo nel prossimo articolo

Questo articolo è stato presentato dal

Categorie
Senza categoria

Sto partendo

Avete capito sto per partire in vacanza no so dove proprio oggi quando i miei si sveglieranno il viaggio durera 4 ore e poi saremo arrivati ma non vi preoccupate mi farò sentire attraverso i racconti delle vacanze a presto

Questo articolo è stato presentato dal